Montaggio LM16 by WRC

Dopo essere rimasti sorpresi dalla splendida carrozzeria LM16 prodotta da WRC e distribuita da Mikimodel, non vedevamo l’ora di montare il modello dedicato alla categoria….

Buste numerate e istruzioni molto chiare arricchite con il classico foglio per il setup, così si presenta la confezione appena aperta.

Trasferiamo tutto in una comoda scatola a scomparti in plastica e iniziamo il montaggio!

Prima operazione d’obbligo per tutti i Formula ( e quest’auto è un Formula con attacchi specifici LM) è passare il ciano su tutti i pezzi in carbonio, Telaio, bracci inferiori, castelletto motore. Ottima la qualità del materiale, così come quella di tutti i pezzi che compongono l’auto…..e questa è stata la prima sorpresa, niente a che vedere con le precedenti edizioni della casa italiana.

La prima fase di montaggio parte dall’esclusivo sistema di link posteriore, anch’esso migliorato con nuovi supporti sfere che adesso permettono un movimento particolarmente fluido e privo di giochi.

Passiamo quindi al differenziale e anche qui restiamo stupiti per la precisione dei materiali e gli accoppiamenti, unico dubbio la corona fornita nel kit, non sembra all’altezza degli altri componenti…..ma aspettiamo la prova in pista per un giudizio definitivo.

Il resto del montaggio scorre rapidamente con l’upper deck corto e il doppio upper anteriore, poggiati entrambi su splendide colonnine in alluminio

E’ proprio il caso di dire che le sorprese non finiscono mai……il nuovo ammortizzatore, abbandonato il fastidiosissimo seiger del precedente modello, è davvero ben fatto e richiede una estrema facilità di montaggio, unico appunto risulta leggermente corto e necessita di uno spessore sull’attacco anteriore per rendere meno pronunciata l’inclinazione e “portarlo a misura”.

Con l’inizio del montaggio dell’avantreno notiamo subito il nuovo salvaservo in metallo molto ben fatto e sembrerebbe estremamente preciso, anche questo giudizio lo rimandiamo ad una prova pratica ma le indicazioni dai Piloti che già usano il modello sono tutte molto positive.

Complete le regolazioni all’anteriore con caster variabile con comodi inserti, ackermann e camber dai mozzi anteriori, qui suggeriamo di passare un giro di nastro al teflon sulle viti che reggono le sfere o meglio ancora utilizzare le viti in plastica fornite nella stampata di ricambio dei braccetti.

Ecco come si presenta l’avantreno completo!

L’auto è praticamente completata, dobbiamo installare le colonnine posteriori, il bumper anteriore e l’impianto radio….

Ed ecco come si presenta a montaggio ultimato, ampio spazio per batteria sia trasversale che longitudinale, upperdeck separato per una maggiore flessibilità e praticità di interventi e spazio più che sufficiente per l’istallazione dell’elettronica. Unico neo, questo ereditato dalle precedenti versioni, il banchino motore particolarmente stretto che obbliga allo smontaggio di uno dei banchini per inserire alcuni tipi di motore…..siamo certi che presto avremo un upgrade anche qui.

E a proposito di up-grade da segnalarvi il nuovo smorzatore posteriore che oltre alla possibilità di utilizzare i classici grassi, permette la regolazione tramite 3 o-ring interni, ottimo!

In definitiva una macchina eccellente per la nascente categoria LM e la possibilità, aggiungendo l’ala posteriore e sostituendo il bumper anteriore con l’alettone, di utilizzarla anche in F1 ottimizzando al massimo la “cassetta ricambi”

Presto effettueremo una prova in pista del nuovo telaio e cercheremo di darvi anche tutte le impressioni di guida ed i migliori setup, continuate a seguirci e…….a presto in pista con questa splendida categoria!