GP 1&2 2017/18

Grandissima attesa per l’ottava edizione del campionato F1italianseries 2017/18 che ha visto i 33 piloti protagonisti darsi battaglia sullo splendido impianto L. Collari di Cassino nei GP 1 & 2.

Soltanto il Pilota Toro rosso, Daniele Perfetti, per motivi personali non ha potuto confermare la sua presenza…speriamo di vederlo in pista nei prossimi GP 😉
Come al solito incredibile la disponibilità e la cortesia di Gianluca che ci ha messo a disposizione un impianto perfetto con pista a disposizione e in esclusiva fin dal venerdì…..impagabile.
Personalmente, e con tutto lo staff F1ITA, avevamo non poche preoccupazioni per l’inizio di stagione ma alla fine la soddisfazione più grande oltre ai complimenti ricevuti è stato vedere e “respirare” il clima rilassato e di divertimento sia in pista che nei box…..ecco questo, più di qualsiasi cosa, ci ha ripagato di tutti gli sforzi, le incazzature e le preoccupazioni che abbiamo affrontato in questi mesi.

Prima di raccontarvi i GP voglio trasmettervi alcune personali considerazioni relative ai materiali, inizio dalle gomme P-One che abbiamo scelto per il secondo anno consecutivo avendo trovato un’ottima collaborazione con il distributore MikiModel che ci consente di avere ad inizio anno l’intera fornitura del Campionato per garantire una uniformità di prestazioni. Ottimo il rapporto qualità/prezzo/durata con buona soddisfazione dei piloti che in tutte le condizioni riescono sempre a trovare l’assetto ottimale del modello.
Per il primo anno abbiamo deciso di adottare un motore con anticipo fisso ben consci delle possibili variabili che tale scelta comporta ma richiedendo delle specifiche ben definite al produttore e consentendo la punzonatura di due unità. Alla fine il risultato, giudicando dai tempi in pista e non dalle chiacchiere, è stato assolutamente in linea con le aspettative, il gap massimo in termini di tempo sul giro su 33 piloti, ognuno con le proprie caratteristiche di guida e di messa a punto è stato nell’ordine di 1 secondo e 8 decimi tra il migliore e il peggiore….se invece consideriamo i primi 10 piloti le differenze sono tra i 2 e i 3 decimi.

Promossi, per adesso, a pieni voti i motori Fenix-Racing F1ITA 😉

Devo raccontarvi i GP ma essendo la prima giornata sono tantissime le cose degne di nota, una su tutte la graditissima presenza in pista di Nicola Sbrana alias Nicola670, artefice della maggior parte delle splendide livree viste in pista, un grazie particolare da me e da tutta l’organizzazione per essere stato il primo e l’unico a farsi una montagna di chilometri solo per venire a vedere i GP , grazie davvero Nicola, forse in molti, di quelli che reputano il nostro campionato solo una “sfilata di moda” o danno giudizi affrettati sarebbero almeno dovuti venire a vedere, ma del resto non mi sorprendo più, non sono mai venuti neanche i nostri sponsor….
Quest’anno infatti, come avete notato sul sito, gli unici marchi presenti sono sponsor tecnici che non offrono premi ma ci forniscono il materiale con cui corriamo ma non preoccupatevi, i premi ci saranno, semplicemente potremo sceglierli e prenderli dove sarà più conveniente 😉
GP 1:
Dopo le prove del sabato c’è molta attesa per il primo GP della stagione.
La domenica mattina un sole da giornata di fine estate ci accoglie in pista, parata in pista con tutte le 33 monoposto, breve brefing e poi via, partiti.

Q1 che vede subito in difficoltà il Campione in carica Manciocchi (Hesketh), Morgagni (AGS) e Attura (Hesketh), partiti come favoriti si ritrovano a dover lottare per il passaggio al Q2 e infatti solo “il Maestro” riesce ad arrivarci dovendosi però accontentare di far segnare soltanto il 6° tempo in griglia.
Proprio il Q2 riserva le sorprese della giornata con De Angelis (Williams Rothmans) al secondo posto, Fonti (Arrows) terzo, Cimarello (Red Bull) quarto, Bellini (Leyton House) quinto, ottime anche le prestazioni di Nicosanti (McLaren West) e Tancioni (Leyton House).
Pole per Giorgio (AGS) che si rivelerà come vedremo il mattatore della giornata.

Dai MiniGP riescono ad entrare in griglia tutti i big e si intuisce che per i rookie quest’anno sarà difficilissimo, la F1 richiede pazienza, costanza e allenamento 😉
Ottime e dignitose comunque le prestazioni di chi si è affacciato per la prima volta nel Circus, Ciaccio (Toro Rosso), D’Anna (Arrows), Previtera (Force India), Volpari e Bellumori (McLaren Honda), Andrea Eboli (Renault) e Gianfelice (Sauber), pur mancando la qualificazione al GP hanno dimostrato con ottime prestazioni di poter ben figurare in futuro. Complimenti a tutti, sia per le prestazioni che per il comportamento in pista e nei box!

Al Via del GP Giorgio (AGS) prende subito il comando e lo manterrà fino alla fine vincendo con un margine esiguo su Cimarello (Red Bull) e De Angelis (Williams Rothmans).
Grande gara di Riccardo Urbani ( Williams Martini) che chiude al 5° posto dopo un duello serratissimo con Manciocchi (Hesketh), preludio al capolavoro di GP2 che vi racconterò più avanti.

GP 2 ripropone più o meno gli stessi temi con la sorpresa di Urbani (Williams Martini) in Q2 e proprio in questa fase di gara piazza un clamoroso 3° tempo dietro al poleman Giorgio (AGS) e ad uno scatenato Bellini (Leyton House) Ottime le prestazioni delle due Red Bull con Cimarello e Di Gaetano rispettivamente 5° e 6°.


Come già anticipato vi racconto il capolavoro del più giovane pilota a salire sul podio F1italianseries, partenza non felicissima ma sempre in lotta nelle prime posizioni, tempismo perfetto nella scelta dei 2 pitstop, freddezza e coraggio nel lasciar sfilare Manciocchi e perdere una posizione consapevole di poterlo attaccare nel finale, sorpasso capolavoro e arrivo in volata a circa 2 secondi dal fantastico Giorgio (AGS) che è andato vincere anche il secondo GP , ecco tutto questo è Riccardo Urbani (Williams Martini) che con umiltà, correttezza, allenamento meticoloso e altrettanto meticolosa messa a punto dell’auto è riuscito a ritagliarsi uno spazio tra i grandi del Circus. Bravissimo e sicuramente da esempio per chiunque voglia avvicinarsi alla categoria.

Come tutte le grandi imprese un ruolo determinante, che nulla toglie al merito, l’ha giocato la follia della coppia Red Bull che alla prima curva ha pensato bene di ostacolarsi, peccato perché oggi anche Cimarello avrebbe meritato di più in GP2.

In conclusione, giornata fantastica con il debutto della Categoria Gentlemen Cup con protagonista Taramelli, vincitore di entrambe le gare, qui sul sito, oltre che quelle delle F1, potete trovare anche le classifiche e le foto relative alla Gentlemen.

Debutto con una splendida carrozzeria Ferrari anche per Matteo Di Gaetano! Bravissimo!!

Appuntamento 8 Ottobre a Montefiascone (VT) per i GP 3 & 4, vedremo la reazione del Campione in carica e soprattutto vedremo se Urbani e Bellini riusciranno a confermare le ottime prestazioni, noi crediamo che saranno dei GP fantastici! non mancate e continuate a seguirci!!

A presto in pista!